Strozzapreti al pomodoro fresco e basilico

Tipologia ricetta: Primi piatti


Clicca sulla foto per ingrandirla

Preparazione:

Per la pasta

Impastare acqua e farina e stendere sul tagliere una sfoglia non troppo sottile e tagliarla a strisce larghe circa 1 cm e ½.Prendere le strisce una per volta, arrotolarle sfregando nel  palmo delle mani e strapparle con le dita in modo da ottenere “strozzapreti”  lunghi circa 7-8 cm.

Per il sugo 

A parte in un tegame, fare soffriggere la cipolla tritata e quando questa è imbiondita, aggiungere il pomodoro tagliato a cubetti, sale e un po’ di peperoncino. Fare restringere il sugo.
Cuocere gli strozzapreti in abbondante acqua salata e saltarli assieme al sugo.
Servire nei piatti aggiungendo alcune foglie di basilico fresco.

Descrizione:

CURIOSITA’
“Il nome degli strozzapreti deriva dal fatto che in Romagna è sempre esistito un anticlericalismo dovuto al dominio secolare dello Stato Pontificio che qui da noi, essendo zona di confine, era anche più accentuato e, quindi, quando le “ardore” preparavano questa pasta per i preti, oltre ad essa, vi era anche l’augurio che si potessero strozzare.”


 



Stampa la ricettaStampa la ricetta
Trattoria Albergo Mingaren
Ingredienti e quantità

Dosi per 4 persone:

Per la pasta

  • 400 gr di farina
  • acqua q.b.

Per il sugo

  • 1 cipolla
  • 2 pomodori maturi
  • peperoncino q.b.
  • alcune foglie di basilico fresco