Il TAT incontra il Prosciutto di Parma e Academia Barilla


10/05/2011

Il TAT incontra il Prosciutto di Parma e Academia Barilla

2011/05/10

Si è svolto a Parma il nuovo appuntamento formativo dei ristoratori emiliani romagnoli del “Tipico a Tavola” con l’obiettivo di approfondire la conoscenza, direttamente nei luoghi di produzione, del Prosciutto di Parma: dalla fase di approvvigionamento, alla lavorazione e cura, alle procedure e al disciplinare per la marchiatura, alla stagionatura. In mattinata i ristoratori presenti si sono recati a Langhirano per far visita al prosciuttificio Slega, dove hanno seguito passo passo tutte le fasi e le tecniche di lavorazione: dall’ingresso in stabilimento della coscia al termine della stagionatura, in questo accompagnati e “istruiti” dal responsabile marketing del Consorzio del Prosciutto di Parma Claudio Leporati. A seguire vi è stata la visita al Museo del Prosciutto di Langhirano per approfondire le origini e l’evoluzione delle tecniche di lavorazione del prosciutto nel corso degli anni. Terminata la visita a Langhirano, il gruppo è rientrato a Parma per la visita all’Academia Barilla dove il presidente, Gianluigi Zenti, ne ha illustrato la mission e le attività di valorizzazione dei prodotti d’eccellenza italiani nel mondo. Dopo la visita alla splendida biblioteca enogastronomia, la comitiva ha raggiunto le cucine dell’Academia per la degustazione di tre prosciutti con diverse stagionature (19, 26 e 30 mesi) per carpirne e apprezzarne le raffinate differenze. In chiusura i ristoratori del “Tipico a Tavola” hanno potuto degustare alcune specialità dei colleghi di Parma aderenti al circuito: gli chef. Antonio Di Vita e la figlia Jessica di Parma Rotta hanno preparato i tortelli d’erbetta e il gelato fiordilatte e zabaione, Roberto Poletti del Belvedere i tortelli di zucca, Carla Santi e Mirella Demaldè dei Laghi Verdi gli spaghetti al sugo di pesce gatto; il tutto accompagnato dai vini tipici proposti dalle cantine Dall’Asta e La Bandina di Torrechiara. L’iniziativa è stata organizzata dal responsabile Fiepet Parma, Stefano Cantoni e dal responsabile del progetto per conto del Cat Confesercenti Emilia Romagna, Giulia Gervasio. Era presente il Presidente della Fiepet regionale Emilia-Romagna, Andrea Cavallina.

Il TAT incontra il Prosciutto di Parma e Academia Barilla