Capretto arrosto dell’Appennino e patate novelle saporite

Tipologia ricetta: Secondi piatti


Clicca sulla foto per ingrandirla

Preparazione:

Per la preparazione occorre una grande teglia da forno di cm 40x60 circa. Prendere il cosciotto di capretto (delle nostre campagne cresciuto e alimentato con erba e mangimi biologici), incidere nella coscia 6 o 7 tagli nei quali inserire aglio, salvia e rosmarino tritati o anche lasciati interi. Tenere un po’ di aromi da parte per utilizzarli nella preparazione del contorno. Mettere il cosciotto in teglia. Sbucciare e tagliare le patate a cubetti abbastanza grandi e condirle a parte con sale, pepe e gli odori, poi aggiungervi un pugno di strutto nostrano. Infornare il cosciotto ben condito con sale, pepe e olio extravergine di oliva, a 200° C. Dopo circa 2 ore il piatto è pronto. A metà cottura aggiungere in teglia le patate a cubetti, circondando così il cosciotto di capretto e rigirarlo. Smuovere anche le patate di tanto in tanto. Aggiungere infine il vino e far evaporare altri 5 minuti.


Stampa la ricettaStampa la ricetta
Ristorante Alto Savio
Ingredienti e quantità

Dosi per 4-5 persone:

  • 1 cosciotto di capretto nostrano
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 mazzetto di rosmarino
  • 1 mazzetto di salvia
  • ½ litro di Trebbiano di Romagna
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • un pugno di strutto nostrano
  • sale e pepe macinato q.b.
Vini d'accompagnamento:
Sangiovese di Romagna DOC